NEWS

Sanluri

Giobbe Covatta, Marc Aurelio e Monachella tra i protagonisti della stagione di Abaco Teatro

giobbe covatta
Giobbe Covatta

Un ricco cartellone - fra prosa e danza, musica, poesia e arti visive con la Stagione Grecale 2019 firmata Abaco Teatro in collaborazione con il Comune di Sanluri - in programma fra settembre e dicembre al Teatro di Sanluri. Tra i protagonisti il danzatore e coreografo di fama internazionale Marc Aurelio - con la prima assoluta del suo nuovo spettacolo "Varias Lunas/ Estampas Flamencas in Concerto" (12-13 ottobre), Giobbe Covatta con "6 GRADI" (il 26 gennaio 2020 - in un'anticipazione della prossima stagione), e artisti di spicco della scena isolana e non solo - da Tiziano Polese a Daniele Monachella, Fabio Marceddu e Antonello Murgia, un poker di attrici - Rita Atzeri, Maria Grazia Bodio, Isella Orchis e Gisella Vacca - per "Su Connottu", la compagnia La Maschera, Fueddu e Gestu, Elisa Pistis e tre giovani cantanti lirici- Chiara Loi, Francesco Scalas e Roberto Dettori (diretti da Alessandra Atzori).

Si parte domenica 22 settembre alle 19.30 con l'inaugurazione della mostra "Mascaras" con le creazioni, vere e proprie "sculture" da teatro, di Giampietro Orrù di Fueddu e Gestu - e la performance "Lunas" di Maura Grussu con musiche di Veronica Maccioni

L'omaggio all'astro notturno - nei 50 anni dall'allunaggio - prosegue con il debutto in prima assoluta a Sanluri - sabato12 ottobre alle 20.30 in replica domenica 13 ottobre alle 19.30 di "Varias Lunas" con Marc Aurelio e la sua Compañía Baile Teatro Español -visionaria pièce fra teatro e danza, poesia e musica.

Deliri amorosi e divagazioni shakespeariane nella commedia "Era l'Allodola?" di e con Daniele Monachella (20 ottobre alle 19.30), poi il "Mistero Buffo" di Dario Fo nella versione "al femminile" di Elisa Pistis (27 ottobre alle 19.30) e un divertissement teatral-musicale con "Bestie Feroci Revolution" di e con Fabio Marceddu e Antonello Murgia del Teatro dallarmadio (il 10 novembre alle 19) per un colorito affresco del Belpaese.

"Bastiano e Bastiana" - Singspiel scritto da un Mozart adolescente - per Chiara Loi (soprano), Francesco Scalas (tenore) e Roberto Dettori (basso) diretti da Alessandra Atzori (il 17 novembre), poi l'inquietante e poetico "Jeff - Il gioco delle ossa" scritto e diretto da Antonello Verachi e Dafne Turillazzi con Tiziano Polese nel ruolo di Jeffrey Dahmer, famoso serial killer, che rivive la sua infanzia per indagare (forse) le radici del male (24 novembre).

"Su Connottu" di Romano Ruju - riscritto per la scena da Gianfranco Mazzoni, con la ballads di Francesco Masala (il 1 dicembre) - racconta la rivolta nuorese, capeggiata da Paskedda Zau nel 1868 contro la privatizzazione delle terre: in scena Rita Atzeri, Maria Grazia Bodio, Isella Orchis e Gisella Vacca e il polistrumentista Nicola Agus.

"Donne al Bivio di... Sanluri" con Anna Pia, Fulvia Ibba e Massimo Muscas tra storie di ordinaria singletudine (8 dicembre), poi una favola natalizia - "Scarpette Rosse", liberamente ispirata alla novella di Andersen, su una fanciulla che desidera danzare, come sua madre e - grazie a Babbo Natale - potrà coronare il suo sogno (15 dicembre).

Infine - fuori abbonamento - domenica 26 gennaio alle 20.30 arriva a Sanluri Giobbe Covatta con il suo "6 GRADI" tra riscaldamento globale e l'indifferenza di un'umanità in corsa verso la catastrofe.

© Riproduzione riservata

UOL Unione OnLine

Più Visti
Loading...
Caricamento in corso...