NEWS

Sanremo

“Sono tutte bellissime”: Amadeus criticato per aver limitato alla bellezza i meriti delle co-conduttrici

I media non hanno apprezzato la presentazione delle ospiti di Sanremo. Soprattutto quella di Francesca Sofia Novello

E mentre i protagonisti del prossimo Festival di Sanremo continuano a descrivere e a raccontare quella felicità nell’esserci in un’edizione storica della kermesse musicale, visto che questo sarà il 70° anno dalla sua istituzione, dall’altra parte continuano a fioccare le polemiche. E nell’occhio del ciclone, quasi della gogna mediatica, si potrebbe dire, ci è finito lui, Amadeus, direttore artistico e conduttore del palco dell’Ariston.

A far discutere sono le parole usate da Amadeus durante la conferenza stampa di presentazione del festival. Quest’anno, infatti, si è scelto di non affiancare la conduzione principale con sole due figure femminili, ma, durante le cinque serate in diretta su Rai Uno, si alterneranno tante donne. Dal mondo dello spettacolo, del giornalismo e della tv. Tutto giusto, giustissimo, se non fosse che Amadeus ha voluto puntare tutto sulla bellezza delle sue partner in scena, piuttosto che esaltarne i meriti professionali o le caratteristiche caratteriali.

Ognuna di loro, infatti, è stata presentata alla stampa come una bella donna. Laura Chimenti come “dei volti storici più belli del TG1”. Sabrina Salerno come “donna che è stata un’icona sexy tanti anni fa”. E così, via dicendo. Nel calderone delle belle non sono finite solo la giornalista palestinese Rula Jebreal e Antonella Clerici.

É stato però il trattamento riservato a Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi, a suscitare le critiche più accese. “Francesca ad esempio è una ragazza molto bella, sappiamo ovviamente essere la fidanzata di un grande Valentino Rossi, ma è stata scelta da me perché vedevo intanto la bellezza, ma anche la capacità di stare vicino a un grande uomo stando un passo indietro. Mi piaceva essere il primo a portarla sul palco di Sanremo”, aveva dichiarato il direttore artistico di Sanremo di fronte ai microfoni in sala stampa. E la stampa non ha gradito. Dentro quelle parole sono state ravvisate accuse di sessismo, che vogliono la donna messa in mostra per il suo patrimonio genetico e che può essere spostata come un oggetto, che sia per la prima volta sul palco di Sanremo o dietro il suo “importante” uomo.

Come ha risposto alle critiche Amadeus? Ha lasciato che a parlare fosse il profilo di Instagram, in comune con la sua Giovanna Civitillo. “Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che non capisci”, ha scritto, citando Massimo Troisi. Tanti i messaggi di sostegno arrivati dai colleghi. Da quello di Bianca Guaccero, a quelli di Nicola Savino e di Tiziano Ferro.

G.S.

© Riproduzione riservata

UOL Unione OnLine

Più Visti
Loading...
Caricamento in corso...