PODCAST - SPORT

Pareggio deludente del Cagliari a Cittadella

Scarica

Mezzo passo indietro del Cagliari che pareggia 0-0 in casa del Cittadella, squadra che lotta per la salvezza.
A maggior ragione se si considera la superiorità numerica dal settimo minuto della ripresa per l'espulsione di Salvi. Paradossalmente la squadra di Ranieri ha giocato meglio nel primo tempo quando le squadre erano 11 contro 11, soffrendo terribilmente quando il Cittadella in dieci, si è ancor di più barricato a ridosso della propria area di rigore. Tre occasioni nei primi 45'. Due sulla testa di Dossena, bravissimo il portiere avversario a sventare; la terza sul destro di Falco, non il suo preferito, che ha sparato sull'esterno della rete. Nel secondo tempo invece nessun tiro e tanta confusione, quella già vista nella gestione Liverani. Tanti passaggi, tanti cross dalla trequarti di facile lettura della difesa e sopratutto poche idee a ridosso del limite dell'area di rigore con un solo tiro da fuori di Azzi.
E poi anche Ranieri ci ha messo del suo, ritardando non di poco, i cambi. Sopratutto dopo la superiorità numerica con il Cittadella che ha tolto un attaccante per sistemare di nuovo la difesa a quattro. Forse troppi i tre centrali difensivi contro l'unico attaccante veneto.
C'è da lavorare e si sapeva. Ma ci vorrà anche tanta pazienza, il lavoro di Ranieri è appena cominciato.
Una nota finale sul mercato. Anche se l'infortunio di Pavoletti dovesse essere di durata breve, serve un attaccante con quelle caratteristiche, a meno che non si punti sul giovane Griger.

© Riproduzione riservata



    Più Visti
    Loading...
    Caricamento in corso...