VIDEO - NEWS

Io resto a casa: il dolore e la speranza del popolo sardo unito

Quante volte abbiamo sentito e ripetuto Io resto a casa, un gesto importante che può salvare delle vite e può aiutare gli operatori sanitari a gestire meglio l'emergenza sanitaria del nostro paese. Adesso questo messaggio semplice ma prezioso diventa una campagna di comunicazione realizzata da Videolina e dal Gruppo L'Unione Sarda per la Regione Sardegna. Il senso di appartenenza, l'obiettivo che tutto torni come prima raccontanto attraverso le belle immagini della nostra isola:
“Abbiamo costruito i Nuraghi
Trasformato paesi in musei a cielo aperto
Traghettato antichi
saperi in moderne tecnologie
Noi siamo la terra dei Centenari
e insieme voleremo ancora dalle Miniere al
Gennargentu
Specchiandoci nel mare della nostra Sardegna
assaporando la libertà nei nostri Orti
Io resto a casa. Andrà tutto bene”

Appena 30 secondi per raccontare il nostro popolo e il suo amore infinito verso la propria storia e la propria terra. Il testo è stato scritto dalla giornalista e artista Ambra Pintore e interpretato dal conduttore Gianluca Medas. La base musicale invece è stata donata per l'occasione dal giovane artista Nicola Agus, il montaggio è a cura della concessionaria pubblicitaria PBM con PierandreaMaxia mentre le immagini sono state selezionate dall'archivio più prezioso della Sardegna, quello di Videolina. Uno spot che racconta la sofferenza di questo momento ma anche la speranza e la voglia di rialzarsi. Anche in questo spot si rinnova lo spirito di un Gruppo che ha voluto donare con passione e professonalità questo spot all'isola, L'Unione fa la forza.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Visti
Loading...
Caricamento in corso...